passato

•17 settembre, 2009 • 2 commenti

Sono scivolato all’inferno…
eppure ho freddo.

continuità

•27 agosto, 2009 • Lascia un commento

ombre affollano il mio soffitto,
fantasmi sfumati di sogni mancati.

aspetto che il sole le dissolva,
prima che si trasformino in realtà.

nuvole

•31 gennaio, 2009 • Lascia un commento

le nuvole in cielo si muovono veloci, cerco di seguirle con lo sguardo: si sovrappongono, si intrecciano, si fondono, si scontrano, si distanziano, si perdono all’orizzonte.

Intravedo il cielo, una stella brilla luminosa.

digital world

•21 settembre, 2008 • Lascia un commento

finalmente ho ritrovato il mio mondo, le mie origini, quello in cui credo. solo due link per cercare di farvi capire…

e

sapereaude

“Qui da noi non c’è la guerra
e per noi questo è normale
perché qui non c’è la terra
questo è il mondo digitale

Qui sei solo il tuo pensiero
non sappiamo la tua razza
se sei bianco, giallo o nero
quel che porti ci interessa”

grazie di tutto.. esc.

felicità

•6 luglio, 2008 • 1 commento

corro, tento di afferrarla, la sfioro, la sto afferrando… mi scappa.
ricomincio a rincorrerla, mi avvicino sempre più, inciampo… mi scappa.
mi alzo, corro, non riesco a raggiungerla, sono stanco, rallento… mi scappa.
mi riprendo… ricomincio a correre.

ghiaccio

•27 aprile, 2008 • Lascia un commento

una lacrima solca il mio viso…

…un pò di ghiaccio che sciogliendosi scivola via…

ricordi

•25 aprile, 2008 • Lascia un commento

è un susseguirsi continuo di parole, note, gesti che non fanno altro che ricordare qualcuno o qualcosa del nostro passato. non c’è un minuto della nostra vita in cui la nostra mente anche solo per un secondo vola all’indietro… un puzzle pieno di buchi da riempire ma anche composto da milioni di pezzi, alcuni piccoli ed insignificanti altri grandi e intensi.
è la nostra vita, è il motivo del nostro essere, l’unica cosa da ringraziare per come siamo: l’unica cosa da cui non si può scappare.

stella polare

•13 aprile, 2008 • Lascia un commento

Guardo dritto davanti a me, i palazzi che scorrono veloci, musica che risuona come vento tra le lamiere.
Continuo a camminare.
Il cemento che mi circonda ricorda un tunnel.
Vedo una luce davanti a me, m’incammino verso di lei… pian piano diventa sempre più forte.
Arrivo in fondo, un grattacielo mi blocca, sopra di esso la luce che prima vedevo: un faro di segnalazione.

Accanto ad esso… una stella.

minuti

•18 aprile, 2007 • Lascia un commento

un’altra notte insonne. i minuti scorrono lenti ed inesorabili, fissi il soffitto bianco sopra la tua testa e aspetti, aspetti che morfeo arrivi e ti porti nel suo fantastico mondo… ma non arriva!
i pensieri continuano a fluire copiosi nella tua mente: il passato si fa strada, continua ad avanzare inesorabile, niente riesce a distoglierti da lui, cerchi di pensare al presente, al futuro, sogni (ad occhi aperti) qualcosa che ti renderebbe felice domani ma niente, riecco il passato, cosa posso fare per dormire questa notte?
i minuti continuano a scorrere lentamente…
mi alzo dal letto, sfinito, ho bisogno di qualcuno con cui sfogarmi, qualcuno con cui parlare, qualcuno che mi faccia dimenticare almeno momentaneamente i miei drammi…
i dream theater parlano di baci della buonanotte, io inizio a sfogarmi, inizio a trovare un pò di calma pian piano che il tempo avanza…
è già mattina, sono esausto!
centinaia di righe di codice, centinaia di problemi risorti, centinaia di caratteri affollano il mio monitor, ma ho finito, sono riuscito a scacciare i miei fantasmi anche per questa notte…
i minuti scorrono velocemente, fisso il soffitto bianco…
trovo pace…

solitudine?

•12 aprile, 2007 • 4 commenti

la notte corre via, mi rimangono poche ore di sonno ormai ma c’e’ qualcosa che tiene incollate le mie dita alla tastiera: sono appena tornato a casa, guardo un secondo il monitor per vedere chi c’e’ online, msn, irc, forum, dove andare?
vedo l’icona di xchat che lampeggia, qualcuno mi ha cercato, no, è uscito, ed ora? poco male ci sarà qualcun’altro!
comincio a cercare, salutare in giro, due minuti di frasi senza senso ed ecco, ho trovato qualcuno con cui passare il tempo!
ma perchè continuo a stare sveglio? voglio parlare con qualcuno, voglio AIUTARE qualcuno, voglio sentirmi parte di un qualcosa che non ha confini, non ha limiti, non ha orari, non ha limitazioni. voglio essere certo, prima di andare a dormire, che c’è e ci sarà sempre qualcuno con cui condividere idee, progetti ed emozioni in ogni secondo della giornata, qualcuno che non ha sonno, non ha tabù, non ha problemi!
Questa voi la chiamate solitudine? a me sembra tutt’altro, a me sembra il contrario, quelli che restano da soli nell’ombra non siamo noi, sono tutti gli altri, presi da tutti i loro problemi, presi TROPPO dalla loro vita, indaffarati, troppo occupati anche solo per pensare a loro stessi.

no, la mia non è solitudine!